La condition humaine

Editore:

Anno di pubblicazione: 
1 946
Volumi Braille: 
4
Pagine Braille: 
536

Formati disponibili:

Presentazione: 
La condizione umana, Premio Goncourt 1933, è un grande romanzo sulla Rivoluzione cinese del 1927, una lucida analisi dell'epica dell'azione. La rivoluzione diviene qui simbolo di libertà, di fraternità umana, di palingenesi del mondo. I tre protagonisti - il samurai Kyo (che incarna l'eroismo come disciplina), il terrorista Cen (che interpreta l'eroismo come vocazione), e il libertario Katov (che vive l'eroismo come riscatto sociale) - guidano la rivolta comunista per la liberazione di Shangai prima dell'arrivo di Chiang Kai-shek alla testa delle truppe del Kuomintang: ma il patto Chiang-Stalin (accettato dal Comintern) sottrae loro la vittoria e li condanna al massacro. Siamo in una Cina urbana, cosmopolita, popolata di avventurieri, esaltati romantici e cospiratori eroici: la rivoluzione è qui un'esplosione di atteggiamenti volontaristici estremi e di sfide metafisiche che non rifiutano la morte come metamorfosi.