Odio gli indifferenti

«All'inizio c'è il disprezzo. «Odio gli indifferenti» sono le prime parole che il lettore si trova di fronte. Ma poi occorre l'intelligenza, se si vuol provare a cambiare. L'intelligenza per cogliere i molti malesseri della società italiana, quelli che ancora oggi sono irrisolti.» Dall'introduzione di David Bidussa.
SCIENZE SOCIALI e Sociologia, Economia, Politica
Gramsci Antonio
Chiarelettere
Braille e Edizione per ipovedenti
2015
2
162
Opera in vendita